lunedì 30 agosto 2010

Sulle parole e sui mondi che le abitano

Adoro il termine "temperamento". Possiede qualcosa di più profondo del semplice "carattere" e di meno istintivo di "indole".
Pensavo a come ogni parola sia accompagnata da suo proprio e specifico bagaglio immaginario... i sinonimi, pur avendo "scientificamente" lo stesso significato, differiscono per sfumature spesso legate alle impressioni che esse rilasciano dentro l'anima.
"Carattere" è una parola, a mio avviso, di una certa freddezza. Indica un insieme di caratteristiche senza colorarle di alcun particolare senso."Indole", invece, mi da il senso del primitivo, dell'animalesco, qualcosa di istintuale. Se dovessi dargli colore utilizzerei la scala tonale dei rossi e arancioni, contro il grigio asettico del "carattere".
"Temperamento", invece, è blu. Ha a che fare con la matrice primigenia dell'indole, ma non con la canonicità statica del carattere. È colorato dell'animo umano, per questo ha una sfumatura più profonda, ma pur sempre potente.

4 commenti:

Davide Dell'Ombra ha detto...

Bella riflessione!

Alexis ha detto...

Grazie caro! Se ha qualcosa da esprimere in merito, suggestioni di qualsiasi tipo, faccia pure!!

Ma il tuo sito si è resettato per caso? O_o
È stato inaccessibile per due giorni circa e poi sono spariti i commenti!

Davide Dell'Ombra ha detto...

Ho avuto un grave problema col provider. Ho dovuto rifare il sito da zero - e ho perso i commenti, sì. Mi spiace molto, ma spero solo non capiti più!

Alexis ha detto...

Te lo auguro!! Sono delle brutte gatte da pelare ogni volta, senza contare il nervosismo che provocano! :°D